Le misure di sostegno alle associazioni sportive previste nel Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020

Le misure di sostegno alle associazioni sportive previste nel Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020

Le misure di sostegno alle associazioni sportive previste nel Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” (c.d. Cura Italia) prevedono:

  • sospensione fino al 31 maggio 2020 dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria (art. 61) a favore di federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche. Tali versamenti dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020.
  • Sospensione fino al 31 maggio 2020 dei termini per il pagamento dei canoni di locazione e di concessione relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali (art. 95). I versamenti dei predetti canoni dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica
    soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020.
  • In relazione ai rapporti di collaborazione presso federazioni sportive
    nazionali, enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche, è prevista la possibilità per i collaboratori sportivi, che non abbiano percepito un reddito a causa della sospensione di ogni attività sportiva, di richiedere un’indennità di Euro 600,00. La richiesta, comprovante la preesistenza del rapporto di collaborazione e la mancata percezione di altro reddito da lavoro, deve essere presentata alla società Sport e Salute S.p.a. (art. 96).
  • Sospensione degli adempimenti tributari diversi dai versamenti e diversi dall’effettuazione delle ritenute alla fonte e delle trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020. Tali adempimenti andranno effettuati entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.
    Le associazioni private anche non riconosciute e le fondazioni, che non abbiano regolamentato nello Statuto modalità di svolgimento delle sedute in videoconferenza, possono riunirsi secondo tali modalità, nel rispetto di criteri di trasparenza e tracciabilità previamente fissati, purché siano individuati sistemi che consentano di identificare con certezza i partecipanti nonché adeguata pubblicità delle sedute, ove previsto, secondo le modalità individuate da ciascun ente (art. 73)

Condividi sui tuoi canali social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Articoli correlati